L'uomo che ha sconfitto 70 tumori

Farmaco sperimentale cancella il cancro da un uomo di 47 anni

Ian Brooks soffriva di una rara e aggressiva forma di cancro, tanto che i medici gli avevano prospettato poche settimane di vita. 70 tumori avevano invaso il suo organismo e i medici erano ormai quasi rassegnati al peggio. Ma il signor Brooks è ancora vivo e appare ora completamente sano. La cosa ha dell'incredibile, dato che il suo corpo era praticamente ricoperto di tumori originati da un linfoma non-Hodgkin. Ciò che ha determinato la guarigione completa è un farmaco sperimentale denominato Brentuximab Vedotin, un anticorpo monoclonale che contiene un chemioterapico diretto solo verso le cellule malate, risparmiando così i tessuti normali. Il paziente era affetto da una rara forma di non-Hodgkin, il linfoma anaplastico a grandi cellule. Il Brentuximab Vedotin fa parte di una nuova classe di farmaci che intercettano una proteina specifica delle cellule cancerose. Una volta ...

Una volta agganciata, rilasciano il medicinale che uccide le cellule corrotte. Il farmaco viene utilizzato come ultima opzione terapeutica dal momento che ad esso è associato un certo rischio di effetti collaterali anche pesanti come una rara infezione cerebrale. Ian Brooks ha scoperto di essere malato nel 2001 e ha risposto in maniera positiva a un primo trattamento, ma nel 2008 il tumore si è ripresentato. Si è sottoposto a un trapianto di midollo osseo, ma ancora una volta il cancro è tornato e ha aggredito l'organismo in maniera ancora più violenta. A questo punto ha accettato di far parte di un trial clinico di sperimentazione del nuovo farmaco. I primi miglioramenti si sono visti già 24 ore dopo la prima assunzione del farmaco. Dopo sole 12 settimane di trattamento, le lastre mostravano l'eliminazione dei 70 tumori sparsi per il corpo.

Lascia un commento